Mednight Goals

L’obiettivo di MEDNIGHT è rafforzare il sentimento di unità mediterranea, evidenziando i nostri problemi comuni, e sostenere la scienza che lavora per risolvere le nostre principali preoccupazioni: la scienza è il futuro ed interessa uomini, donne, bambini e giovani.

L’Unione Europea promuove diverse azioni globali per rendere le carriere scientifiche e tecniche attrattive per i più giovani. Dalla Settimana Europea della Scienza alla Notte Europea dei Ricercatori e ai programmi di Open Schooling promossi da SWAFS: queste sono alcune delle linee strategiche sviluppate per cercare di promuovere l’approccio dei giovani verso le professioni del futuro. Da MEDNIGHT daremo il nostro contributo a queste linee strategiche dell’UE, per promuovere le vocazioni scientifiche tra i più giovani e la popolazione in generale. Vogliamo mostrare al grande pubblico l’attrattiva e l’importanza del lavoro dei ricercatori, svolgendo una serie di attività inquadrate sotto l’ombrello comune di quella che abbiamo chiamato “Scienza Mediterranea”.

Desideriamo rendere visibile l’insieme delle attività scientifiche e la figura dei ricercatori del nostro ambiente, e per questo concentreremo i nostri sforzi nel mostrare la Scienza Mediterranea come parte del nostro patrimonio storico e culturale, nonché l’importanza e i benefici che essa può portare a tutti noi come società.

Daremo particolare risalto alle ricercatrici del Mediterraneo.

Storicamente, le scoperte scientifiche sono state fatte per lo più dagli uomini, il che rende difficile per gran parte della popolazione, le donne, l’identificarsi con le conquiste e le scoperte scientifiche. Per questo, oltre a valorizzare la figura della donna nella ricerca, chiameremo il nostro evento in spagnolo, italiano, greco… al femminile: come in spagnolo “La Noche Mediterránea de las Investigadoras” (‘La notte mediterranea delle ricercatrici ‘), insieme al titolo originale inglese “European Researchers’ Night”.  

Il nostro obiettivo finale è che i giovani – e la società in generale – siano attratti dalle carriere di ricerca e dalla scienza. Dunque abbiamo definito la Scienza Mediterranea, e vogliamo valorizzarla per creare un sentimento di identità e di appartenenza, e riconoscerla come qualcosa di cui andare fieri. Innanzitutto per noi stessi, abitanti del Mediterraneo, ma anche perchè la nostra scienza venga riconosciuta e apprezzata anche da turisti e visitatori di tutto il mondo, e soprattutto dai nostri concittadini europei. Vogliamo anche mostrare la convenienza dello scambio di conoscenze ed esperienze tra i paesi europei e in particolare tra quelli mediterranei.

Definizione degli obiettivi

  • Mostrare la scienza, l’attività scientifica e i ricercatori come una fonte di progresso e benessere. Grazie alla scienza possiamo migliorare la qualità della nostra vita. Mostrare i benefici sociali della scienza e specialmente della Scienza Mediterranea, ci renderà consapevoli del fatto che essa rappresenta un patrimonio immateriale di cui dobbiamo prenderci cura. Con questo obiettivo vogliamo avvicinare i cittadini alla scienza e stabilire un rapporto di fiducia, tale che i giovani siano attratti dal suo funzionamento. In particolare, vogliamo aumentare la consapevolezza nei confronti del clima e dell’ambiente, soprattutto nell’ambito del Green Deal.
  • Mostrare l’impatto delle attività scientifiche nella nostra vita di tutti I giorni. Con questo obiettivo mostreremo che la scienza è ovunque, e, rispetto all’obiettivo precedente, vogliamo fare un passo in avanti: dopo aver stimolato l’approccio dei cittadini alla scienza, vogliamo facilitare la comprensione, spiegare perché e come la scienza rappresenta per noi un vantaggio sociale. Prevediamo di ottenere questo risultato mostrando tante attività scientifiche coinvolgenti e disponibili per tutti.
  • Enfatizzare la scienza sviluppata dalle donne. Una vasta percentuale dei ricercatori coinvolti saranno donne. Esalteremo le figure delle donne nella scienza e delle grandi scienziate del Mediterraneo. In questo modo ci proponiamo di demistificare lo stereotipo secondo il quale l’attività scientifica è un mestiere maschile.
  • Mostrare quanto può essere gratificante, per uno scienziato, la partecipazione a progetti di ricerca. Attraverso esperienze, testimonianze e giochi, i ricercatori e le ricercatrici mostreranno i loro successi, le loro conquiste, e cosa comporta l’attività scientifica a livello personale e professionale. E mostreranno anche quanto viaggiano!
  • Mostrare la grande varietà di opportunità lavorative possibili alla fine degli studi scientifici. Essere uno scienziato non significa soltanto indossare un camice e chiudersi in un laboratorio. C’è un’ampia varietà di alternative professionali oltre alla vita accademica. Il mondo delle imprese, il mondo della Comunicazione Scientifica, o il trasferimento dei risultati della ricerca. Brevetti, formazione, gestione della R&D. imprenditorialità, investimenti e molto altro…
  • Mostrare le varie abilità che si acquisiscono durante una carriera di studi scientifici. Pensiamo così di compensare la paura del futuro in cui si tratterà di trovare un lavoro.
  • Ridurre i tabù e I pregiudizi sulle persone che intraprendono carriere scientifiche. Continueremo a demistificare la visione del ricercatore che indossa il camice e che sta chiuso in laboratorio. Puoi essere uno scienziato e condurre una vita normale, anche scherzando! Le nostre attività di divulgazione scientifica verranno svolte utilizzando format culturali classici, in cui saranno gli stessi scienziati a raccontare le loro ricerche attraverso la danza, il teatro il cabaret.
  • Mostrare il carattere pubblico della nostra ricerca scientifica. Il concetto di Open Science va oltre le politiche delle pubblicazioni aperte: l’Unione Europea e molte altre istituzioni promuovono la scienza pubblica e la ricerca svolta con e per la società. Le attività della Notte aiuteranno ad includere la cittadinanza nelle diverse fasi di svolgimento delle attività scientifiche, condividendo idee, mostrando risultati e promuovendo nuovi punti di vista su linee di ricerca specifiche.
  • Aumentare la consapevolezza riguardo alla natura collaborativa ed Europea delle scienza, La nostra ricerca è internazionale, a causa della necessaria mobilità dei ricercatori, ma anche grazie ai finanziamenti europei. Attraverso i vari programmi, l’Unione Europea supporta la scienza di qualità e promuove le collaborazioni internazionali e interdisciplinari. Gli eventi della Notte pubblicizzeranno I progetti Europei sviluppati in ogni istituzione partecipante, e mostreranno le collaborazioni internazionali dei vari gruppi di ricerca. Un’attenzione speciale sarà rivolta ai ricercatori più giovani, finanziati mediante programmi come le Fellowships MSCA.
Tutti insieme, i nostri obiettivi sono incentrati sulla trasmissione del concetto di Scienza Mediterranea: un viaggio attraverso la conoscenza, che si materializza nella ricercar svolta nelle varie regioni integrate nel progetto
MEDNIGHT 2023.